Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: L’istituzione di una rete contro la violenza e l’impegno della nostra conterranea Luigia Barone

download La giornata di oggi presenta una ricorrenza importante per tutto il mondo, un momento importante di sensibilizzazione, di riflessione, di aspirazione al cambiamento: la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.  Infatti, l’introduzione di questo importante appuntamento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica mondiale è stato introdotto nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione 54/134. Sul nostro territorio agisce sin dal 2008 l’associazione “Attivamente Coinvolte” con uno sportello di ascolto a Tropea in Largo Ruffa al primo piano dell’edificio che in passato ospitava gli uffici comunali. La stessa associazione è presieduta da una tropeana, l’avv. Luigia Barone che è anche la vice-presidente dell’Organizzazione Internazionale “Differenza Donna” che gestisce la rete dei Centri Antiviolenza di Roma e Provincia e che è attiva come capofila in numerosi progetti negli altri paesi del mondo come Russia, Kazakistan, Gaza. Barone è da numerosi anni impegnata attivamente nella lotta contro la violenza sulle donne ed i bambini e nel sostegno alle vittime, ricoprendo, tra le altre cose, gli incarichi importanti di Responsabile del Centro Antiviolenza del Comune di Roma e quello di responsabile del Centro “Maree” per donne in difficoltà e vittime di violenza della Provincia di Roma. Il suo impegno non conosce confini; nonostante ciò lei è molto legata alle sue origini e investe molto anche in progetti destinati alla Calabria, al vibonese, perché purtroppo la violenza contro le donne è un fatto diffuso in ogni territorio e fa registrare dati spaventosi, soprattutto se si pensa all’incidenza di questo fenomeno e alla mortalità che esso provoca, soprattutto perché spesso, troppo spesso, ha origine tra le mura domestiche. Per fortuna, grazie all’opera di professionisti di tutto il mondo e anche d’Italia come Luigia Barone, grazie alla proficua collaborazione tra Forze dell’ordine, istituzioni, Organizzazioni non governative e forze sociali di ogni genere, sono state messe in atto azioni di sensibilizzazione e contrasto della violenza di ogni genere ai danni delle donne, tra cui l’istituzione dei Centri antiviolenza, di sportelli d’ascolto per le vittime e di luoghi in cui le stesse possano rifugiarsi, trovare aiuto, comprensione, ascolto e supporto di ogni tipo affinché riescano ad uscire dal tunnel di una vita distrutta dalla violenza che le ha colpite, per tornare a vivere una vita libera dalla paura, una vita autentica. Per comprendere meglio l’importanza della rete dei Centri Antiviolenza, riportiamo la relazione integrale presentata dall’avv. Barone nel corso di una serata di sensibilizzazione svoltasi il 22 Novembre in Biblioteca Comunale a Tropea ed organizzata dall’Associazione Unitre, presieduta dalla giornalista Vittoria Saccà, in collaborazione con altre associazioni operanti sul territorio quali il Club Inner Wheel, La Fidapa Tropea, l’Istituto di Istruzione superiore e La Commissione Pari Opportunità del Comune di Tropea.

Francesco Apriceno