La Pro Loco Capo Vaticano si rinnova

I membri del nuovo direttivo della Pro Loco di Capo Vaticano

I membri del nuovo direttivo della Pro Loco “Capo Vaticano”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Comunicato stampa della Pro Loco “Capo Vaticano”

L’associazione turistica Pro Loco Capo Vaticano che opera sul territorio ricadese dal 1976, ha eletto alla carica di Presidente   Francesco Varrà (esercente commerciale) lo scorso 22 Febbraio, presso  la sede dell’associazione sita in via Vaisette nella frazione di San  Nicolò. Varrà succede a Maria Lasorba (Presidente dall’Aprile 2010).  E’ stato eletto anche un nuovo Consiglio Direttivo, composto da  Giuseppe Scaramozzino (Vice Presidente), Giuseppe Bruzzese  (Tesoriere), Romina Vietti (Segreteria), Fabrizio Giuliano, Maria  Lasorba e Caterina De Carlo (Consiglieri). Vi sono diverse novità che questa nuova squadra ha deciso di mettere in atto per dare un volto  nuovo alla’associazione. Innanzitutto la previsione di tre categorie  di soci, attraverso il tesseramento Ordinario, Silver e Gold con  quote   di partecipazione da 30  a 150,00 €uro con relativi diritti e servizi.  Per quanto riguarda la parte promozionale della Pro Loco, il  focus  della promozione sarà “marketing oriented”.  A tal proposito,  a  breve,  sarà oggetto di restyling il sito internet  dell’associazione,  con  un’organizzazione che prevede la creazione di un blog  (incrementando  quindi il coinvolgimento e la fruizione  dinamica dei  contenuti) che  conterrà tutto ciò che offre il territorio, con  divulgazione di  informazioni e news in pillole,  attraverso alcuni dei  social network  più utilizzati. Creazione di un sistema di newsletter,  dove i  visitatori interessati al nostro  comprensorio potranno  lasciare i loro  dati per essere contattati  dall’associazione e  ricevere offerte e  promozioni da parte delle  strutture turistiche  associate alla Pro Loco  Capo Vaticano. Un’altra  importante novità, in  fase di progettazione  per la stagione estiva è  l’Infopoint: una sorta  di punto di  riferimento per gli ospiti di  Capo Vaticano, che renderà  immediata e  più fruibile l’informazione  richiesta. E’ stata pensata  poi una  convenzione con le attività  commerciali del comune,  attraverso la  quale i tesserati Pro Loco  potranno beneficiare di  buoni-sconto. La  parola chiave di questa nuova squadra è il  coinvolgimento e il fare  rete tra cittadini e le  aziende presenti,  mettendo da parte il luogo  comune che porta a  considerare la Pro Loco  un’associazione per pochi o  per soli  imprenditori turistici. Infatti,  il progetto del Direttivo si  fonda  su un costante coinvolgimento  dell’intera comunità ricadese per   arricchire il tessuto  sociale-economico.


Nuovo incontro del comitato di cittadini a Santa Domenica di Ricadi

Il Centro storico di Santa Domenica di Ricadi

Il Centro storico di Santa Domenica di Ricadi

Il futuro Comitato di Santa Domenica di Ricadi si prepara ad organizzare un altro incontro rivolto alla cittadinanza della frazione. La riunione si svolgerà alle ore 18:00 di domenica 23 marzo presso la sala dell’hotel Alexander.

 L’iniziativa vedrà i cittadini riunirsi al fine di costituire un Comitato Civico che, con i rispettivi rappresentanti, si faccia portavoce delle problematiche relative alla frazione (viabilità, spiagge, manutenzioni).

Le seguenti argomentazioni saranno esposte alla terna commissariale in un’ottica di miglioramento e di cura del territorio.

L’obiettivo rimane la comunicazione e la partecipazione della cittadinanza con le istituzioni, un binomio che da troppo tempo manca o che non è stato del tutto considerato.

Notizia segnalata da Pasquale Scordamaglia


I consiglieri leghisti di Trento contro il gemellaggio tra Riva del Garda e Ricadi

Stemma del Comune di Ricadi

Stemma del Comune di Ricadi

I consiglieri provinciali della Lega Nord di Trento hanno chiesto l’annullamento del gemellaggio tra i Comuni di Riva del Garda (TN) e Ricadi. Infatti, tra i due Enti è prevista la realizzazione di un gemellaggio all’insegna delle buone pratiche amministrative che prevede, tra le altre cose, il trasferimento di una piattaforma tecnologica molto avanzata già in uso presso il Comune trentino. Il progetto era stato avviato durante l’amministrazione guidata da Pino Giuliano. Come tanti ricorderanno, lo stesso giorno in cui era prevista una conferenza stampa per ufficializzare il gemellaggio tra i due Comuni è stata notificato agli amministratori ricadesi il decreto di scioglimento per infiltrazioni mafiose. A tal proposito, negli ultimi giorni in Trentino è scoppiata una polemica politica con la presentazione da parte di due consiglieri provinciali leghisti, Maurizio Fugatti e Claudio Civettini, di un’interrogazione nella quale viene chiesta alla Provincia di Trento conferma sulla notizia del commissariamento del Comune di Ricadi e delucidazioni sui criteri adottati dal Comune di Riva del Garda nell’accettare il gemellaggio con un Ente sottoposto ad un simile provvedimento.


Il campionato invernale di Vela fa tappa a Tropea

Alcune delle imbarcazioni partecipanti alla regata intorno al suggestivo Scoglio dell'Isola

Alcune delle imbarcazioni partecipanti alla regata intorno al suggestivo Scoglio dell’Isola

Nelle limpide acque del mare di Tropea, in una serena Domenica 16 Marzo, si sta svolgendo la tappa tropeana, seconda prova della seconda manche del Campionato invernale 2013-2014  organizzato da dieci anni dal Circolo velico “Santa Venere”di cui è presidente  Gianfranco Manfrida. Questa competizione, ormai entrata a far parte della storia del territorio e molto attesa da tutti gli appassionati, è stata organizzata con il patrocinio del Coni e della Federazione Italiana Vela e in collaborazione con i Circoli Velici Reggini. Le regate previste dal programma si svolgono tutte tra i porti di Vibo Marina e Tropea. La gara odierna rappresenta una particolarità per il torneo: infatti, al termine della competizione verrà assegnato il prestigioso Trofeo challenge “Città di Tropea”, giunto alla terza edizione.  Questo importante riconoscimento, legato al nome della cittadina “Perla della Calabria”, è stato vinto negli anni precedenti dalle imbarcazioni  “Hakuna Matata”  e  “Profilo” e verrà assegnato definitivamente a chi  si aggiudicherà la vittoria per tre edizioni. Le barche sono partite dal  Porto turistico intorno alle 10 e 15 per compiere i giri previsti dal bando di regata e fare ritorno nel pomeriggio al molo dove resteranno ormeggiate in vista di un’altra tappa, che si svolgerà nelle acque della stessa cittadina, prevista per il 30 Marzo. Il Campionato invernale si concluderà il 13 Aprile nel Porto di Vibo Marina. Ma dopo queste tappe Tropea non smetterà di essere protagonista con le sue bellezze e farà da cornice ad un importantissimo evento velistico. Infatti, il presidente del Circolo velico “Santa Venere”, Gianfranco Manfrida, ha comunicato: «Si svolgerà tra il 27 e il 29 Giugno un evento molto importante per la Calabria e per il nostro circolo. Per la prima volta il nostro territorio, le nostre acque ospiteranno una regata di caratura nazionale, la “Rotta dei Ciclopi”, una delle tappe del Campionato italiano di Vela d’altura. Le imbarcazioni partiranno da Vibo Marina, faranno il Giro delle Eolie e concluderanno la regata a Tropea. Sarà un evento molto importante per le due cittadine calabresi ospitanti e la cerimonia di premiazione sarà emozionante e suggestiva».

 Francesco Apriceno


L’associazione AVSI organizza una cena di beneficenza per i bambini disagiati dell’Ucraina

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

AVSI

COMUNICATO STAMPA

397498_631560180245058_268994105_nL’Avsi (Associazione Volontari per il Servizio Internazionale), con il suo responsabile provinciale Sergio Camporeale, anche quest’anno in collaborazione con  l’Istituto di Istruzione Superiore e l’Alberghiero di Tropea organizza una cena di beneficenza per la raccolta di fondi a favore della  “Casa Volante”, creata dal filosofo Filonenko, in Ucraina, che si occupa di accogliere bambini e ragazzi “non adottabili” e affetti da disabilità varia. La Fondazione AVSI è una organizzazione non governativa, ONLUS, nata nel 1972 e impegnata in progetti di cooperazione allo sviluppo in diversi settori: socio-educativo, sviluppo urbano, sanità, lavoro, agricoltura, sicurezza alimentare e acqua, energia e ambiente, emergenza umanitaria e migrazioni essa raggiunge oltre 4.000.000 di  beneficiari diretti,  37 paesi del mondo di Africa, America Latina e Caraibi, Est Europa, Medio Oriente, Asia.La sua missione è promuovere la dignità della persona, in Italia vi sono circa 1.000 volontari in Italia. Nel 2012, AVSI ha ricevuto contributi per un importo complessivo di circa 28 milioni di euro metà da donatori istituzionali e metà da privati. La raccolta complessiva da parte del sistema AVSI nel mondo ammonta a circa 40 milioni di euro.Tra i suoi principali donatori istituzionali figurano il Ministero degli Esteri Italiano, l’Unione Europea, USAID, la FAO, l’UNICEF, la Banca Mondiale. Nel corso della serata, allietata dalle note delle musiciste Chiara (violino) ed Elisa (pianoforte) Laureana, con la collaborazione dell’Associazione “Tropea Musica”, si terrà un interessante incontro con Rosalba Armando, volontaria AVSI che ha vissuto per 19 anni a Novosibirisk (Russia) e giunta  in Siberia, quando il muro di Berlino era caduto da poco e il sistema sovietico non si era sciolto del tutto, i carri armati vigilavano ancora le piazze e per comprare un chilo di pane occorrevano ore di coda al freddo.La stessa, in quelle condizioni, ha iniziato a  lavorare con gli orfani, con le ragazze madri, con i bambini dei villaggi sperduti della Siberia. Non si è lasciata intimorire dalle difficoltà, ha bussato a mille porte, ha costruito rapporti di fiducia, ha costruito case dove accogliere giovani madri che non sapevano dove andare, ha creato dal nulla una ONG, MAKSORA, partner di AVSI che collabora con le istituzioni locali ed è un punto di riferimento a Novosibirsk per le attività del non profit.Dall’incontro con lei e con le case di accoglienza in Siberia è nata l’associazione Emmaus a Kharkov, in Ucraina, che si prende cura di ragazzi disabili o rimasti orfani.
La cena sarà un’occasione per la raccolta di fondi a sostegno di un importante progetto umanitario, ma anche un’occasione di incontro con un mondo dove tutto viene fatto con gratuità e con carità cristiana. La cena si terràpresso l’Hotel Tropis (immediatamente nei pressi dell’uscita Tropea centro) sabato 15 marzo 2014 alle ore 19:00. Il costo  è di € 25,00 pro capite; la prevendita è presso il liceo Classico di Tropea.

Saverio Ciccarelli


Il segretario del Pd di Ricadi, Ignazio Pontoriero, a sostegno degli ex lavoratori Eurocoop

Simbolo del Partito Democratico

Simbolo del Partito Democratico

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Comunicato Stampa del Circolo Pd di Ricadi

Nei giorni scorsi il segretario del Partito democratico ricadese Ignazio Pontoriero insieme agli ex operai Eurocoop Luciano Schiariti e Armando Mangialavori accompagnati dal rappresentante sindacale Cisl Cesare La Malfa, hanno incontrato il Commissario prefettizio che guida l’Ente per sollecitare l’immediata soluzione alla incresciosa vicenda per cui, pare per un mero disguido burocratico, i due lavoratori sono stati costretti a interrompere, loro malgrado, il regolare servizio che prestavano ormai da anni presso il Comune di Ricadi nel settore manutentivo. 
“Confidiamo nella grande sensibilità dimostrata dal Commissario per una repentina soluzione dell’assurda vicenda, anche perché – ha dichiarato il segretario del Pd  – ci sono accordi precedentemente e regolarmente stipulati con la Regione Calabria dall’ex amministrazione comunale guidata da Giuseppe Giuliano per cui i due lavoratori ex Eurocoop avrebbero dovuto continuare a prestare servizio come sta accadendo anche in altri enti dove operano tuttora regolarmente altri ex lavoratori Eurocoop”.
“Fra le altre cose – ha sottolineato Ignazio Pontoriero  – si tratta di due lavoratori monoreddito di cui uno con famiglia a carico, che in questi anni, come tutti sanno, anche a costo di sacrifici personali, si sono sempre contraddistinti per la loro grande disponibilità e serietà nel loro operato quotidiano a favore dell’Ente per la soluzione delle tante e diverse problematiche a livello manutentivo che riguardano un territorio così vasto e complesso com’è quello ricadese. Infine, mi preme sottolineare, come ha ottimamente illustrato il delegato Cisl, che la prosecuzione del servizio degli ex lavoratori Eurocoop è a costo zero per gli tutti gli enti interessati facendo parte appunto di un progetto a livello regionale”.  


Riunione del comitato di cittadini a Santa Domenica di Ricadi

Il Centro storico di Santa Domenica di Ricadi

Il Centro storico di Santa Domenica di Ricadi

Domenica pomeriggio (16 Marzo), alle ore 17:00, si svolgerà un’assemblea aperta a tutta la cittadinanza presso l’Hotel Alexander, in via Monumento. La riunione è stata organizzata da un gruppo di cittadini con l’intenzione di costituire un Comitato.

Servendosi dell’aiuto dei cittadini, tale Comitato intende fare il punto su quelle che sono le problematiche più evidenti del territorio.

Il Comitato incontrerà successivamente i Commissari Prefettizi che reggono il Comune di Ricadi, mirando al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

– rappresentare le istanze esposte dalla cittadinanza.

– trovare, insieme ai Commissari, le soluzioni adeguate per eliminare i disagi che persistono nel territorio.

Notizia segnalata da Pasquale Scordamaglia